Con questo termine si dovrebbe indicare l’insieme delle pratiche tese alla lotta e al contenimento delle entità infestanti (insetti, roditori, malerbe…) tuttavia l’uso comune limita tale vocabolo all’identificazione della lotta agli Artropodi nocivi o indesiderati; dal punto di vista strettamente scientifico stiamo parlando di più di 800.000 specie.
La disinfestazione mira a eliminare solo gli Artropodi nocivi, tra i quali i più comuni sono gli aracnidi (ragni, acari, zecche, scorpioni) e gli insetti (blatte, mosche, zanzare, pulci, formiche, vespe, cimici). Le disinfestazioni sono attuate con mezzi meccanici, chimici e biologici a seconda dei singoli casi specifici, le tecniche applicative sono finalizzate ad ottenere il massimo risultato nel rispetto di quanto riportato in etichetta e di quanto previsto dalle schede di sicurezza.